di Hans Ulrich Gumbrecht

 

“Mi oppongo allʼidea che le scienze umanistiche stiano diventando sempre più ineluttabili, prima di tutto perché, se domani esse cessassero ovunque la loro attività, un decimo della popolazione mondiale istruita (qualunque cosa si voglia intendere per ‘istruzione’) lo noterebbe a malapena. In alcuni paesi lo si apprenderebbe da articoli di mezza pagina, ma a coloro che non fanno parte di questo ambiente le scienze umanistiche non mancherebbero affatto. Dobbiamo dunque abituarci al pensiero che lʼumanità possa tranquillamente sopravvivere senza di loro.”
Traduzione di Elisabetta Davì

 

Hans Ulrich Gumbrecht (Würzburg, Germania, 1948) è un teorico della letteratura. I suoi studi spaziano dalla filosofia alla storia culturale, dalla filologia alla letteratura, passando per l’epistemologia del quotidiano. È Professore Emerito “Albert Guérard” di Letteratura alla Stanford University. È stato inoltre Professor Attaché al Collège de France e, dal 2013, Catedratico Visitante Permanente all’Università di Lisbona.

L'ETERNA CRISI DELLE SCIENZE UMANISTICHE. Se ne intravede una fine?

SKU: 9788899700287
€9.70 Prezzo regolare
€9.22Prezzo in saldo
    • White Facebook Icon
    • White Pinterest Icon
    • White Instagram Icon

    ©2023 by Flamingo Designs. Proudly created with Wix.com